Martedì 20 dicembre alle ore 15 è stato piantumato un nuovo leccio nel parco di Arenzano in ricordo dell’esperienza di scambio culturale con il Somerset college del Queensland, Australia.

Si tratta di una delle esperienze più “sfiziose” e divertenti per i 38 ragazzi ospitati dalle famiglie del territorio, come la visita guidata nella focacceria della Marinetta di Voltri, durante la quale i ragazzi hanno chiesto (in Italiano!) la ricetta della famosa focaccia con la cipolla e dopo aver visto tutte le fasi della produzione hanno tradotto, con l’aiuto della guida, la poesia di Vito Elio Petrucci “A Fugassa da Marinetta”, dal Genovese all’Italiano e poi all’Inglese. Questi ragazzi hanno così potuto cogliere lo stretto legame tra cultura, tradizioni e cibo, quello prodotto con amore e sapienza.

Ma la piantumazione dell’albero nel Parco è  qualcosa che rimane, qualcosa di particolarmente importante.  L’albero che verrà piantato infatti non è un albero “qualsiasi”: il nuovo leccio  sostituisce un leccio originario del parco storico Negrotto Cambiaso che era seccato e, nel rispetto della Carta di Firenze_ nei giardini storici  devono essere  ripiantate solo le specie originali.

L’incontro con i ragazzi è parsa all’Amministrazione, insieme con Ar.A.L. – Arenzano Ambiente e Lavoro, che cura la manutenzione del verde urbano e dei giardini storici di Arenzano, l’occasione giusta per comunicare l’importanza della salvaguardia e della tutela del giardino storico.  A loro memoria e a memoria dei loro figli.

Tutto questo non potrà mai passare né attraverso i libri, né attraverso Internet, ma soltanto dal contatto diretto con luoghi e persone. Qui sta il valore degli scambi culturali.

 

 

Post recenti
Contattaci

Non siamo disponibili al momento, lasciateci un messaggio e vi risponderemo al più presto, grazie.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt